Fotografia Bambini
5979
single,single-post,postid-5979,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-2.4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

Fotografia Bambini

Monferrato en plain air
Fotografia Bambini

Fotografia Bambini

Questo maggio non ha voluto collaborare, capriccioso con queste nuvole grandi e scure, quasi sempre presenti, anche ora, mentre scrivo.

Un maggio davvero dispettoso che, allo stesso tempo, mi ha regalato una dei più bei prati di papaveri mai visti. In cima alla collina dietro a casa, un mare rosso, impossibile da ignorare.

Così un tardo pomeriggio, grigio come spesso capita, Miriam ed io abbiamo deciso di non far caso ai brontolii minacciosi del temporale.

Lei è la mia bimba. Ha sei anni e, come ogni bambina, adora raccogliere fiori. Inevitabile se si cresce in campagna, come la collezione di sassi, quella di foglie, la totale assenza di paura per gli insetti e le ginocchia perennemente sbucciate.

Molti mi dicono “Chissà quante foto le farai!”, in realtà non troppe. Mi impongo una volta o due all’anno di dedicarle un vero servizio fotografico e non solo qualche foto di prova per il set di Natale a cui lei si presta con qualche sbuffo. Si sa di come il ciabattino vada in giro con le scarpe rotte!

Questo servizio fotografico scattato in un pomeriggio di nuvole mi ha divertita molto. La resa intensa dei colori in questa situazione di luce non mi ha fatto sentire la mancanza del tramonto.

La natura è sempre meravigliosa.

Dopo qualche giorno, finalmente, inaspettato, un meraviglioso tramonto.

Siamo tornate tra quei papaveri ed abbiamo girato un piccolo video che potete vedere cliccando QUI

Fotografia BambiniFotografia BambiniFotografia BambiniFotografia BambiniFotografia BambiniFotografia BambiniFotografia BambiniFotografia BambiniFotografia BambiniFotografo Bambini (45) Fotografia Bambini)

Nessun Commento

Lascia un Commento